Tango, gioco di gesti e dinamiche relazionali nell’incursione coreografica di questo pomeriggio, a cura di Mario Coccetti con Rocco SumaSalvatore Sciancalepore, nell’ambito del Gender Bender International Festival!

“Sin” è un incontro casuale, è desiderio e abbandono. È relazione tra corpi che si liberano dal proprio sesso di appartenenza, sul ritmo travolgente del tango. 

Di Mario Coccetti, con Salvatore Sciancalepore e Rocco Suma – Gender Bender International Festival